Roadbook – Mare profumo di Mare n°5 2018

Vi sono luoghi che non possono essere raggiunti se non prendendo un traghetto. Altre volte, giungere a destinazione in nave diventa l'occasione per avvicinarsi senza sprechi di energie al vero punto di partenza del viaggio.

Partiamo da un esempio pratico, ovvero il traghetto che l’anno scorso ci portò in Marocco. La Fantastic di Grandi Navi Veloci in 48 ore ci catapultò da Genova al porto di Tanger Med. Farlo via terra avrebbe comportato una tirata di 2000 chilometri e ben più di due giorni, oltre ad un discreto capitale di benzina, autostrada,cibo e pernottamenti, per poi arrivare all’inizio del viaggio già stanchi e con le gomme montate apposta per quest’avventura consumate ancor prima di scorgere l’Erg Chebbi.

Traghetto si traghetto no: una domanda che il più delle volte ha solo il sapore della retorica.

Continua a leggere…

[real3dflipbook id=’12’]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.